Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

SCUOLA CALCIO: CHE COS’E’ UNA SCUOLA CALCIO…?



Negli ultimi anni in quasi tutti gli stati Europei, ma non solo (basti considerare il movimento cinese), si sta sviluppando un’importanza straordinaria per l’attività motoria.

In alcuni paesi poi anche il movimento calcistico è cambiato in maniera repentina, basti considera nazioni come la Spagna e la Germania che ormai sono il punto di riferimento per il calcio Mondiale.
Ma da dove parte tutto?...E’ fuori dubbio che tutto debba partire dal basso, dai settori giovanili professionistici ma soprattutto dalle scuole calcio.

Proprio dalla sua denominazione si capisce che una “scuola di calcio” debba essere in primis una scuola dove insegnare dei valori, una certa educazione, una certa disciplina prima di quello che possa riguardare il calcio giocato.

Di fondamentale importanza è di creare interazione tra tutti i bambini, insegnargli lo stare insieme, il rispetto per i propri compagni, per gli avversari e per gli istruttori.

Passando per le diverse fasce d’età, come se fossero diverse classi di una scuola, ci sono degli obiettivi da raggiungere e dei lavori da effettuare senza mai dimenticare che la cosa più importante soprattutto per i più piccoli è quella del divertimento.

Il mondo della scuola calcio è un mondo vastissimo, c’è bisogno di una grande programmazione scrupolosa in ogni suo elemento, senza mai dare nulla per scontato e considerando qualsiasi aspetto, da quello tecnico a quello comportamentale.

I bambini vengono divisi sempre per fasce d’età che corrispondono a diverse categorie nella quali vengono utilizzati anche campi di dimensioni diversi con all’interno numeri diversi di giocatori.
Non deve essere mai sottovalutato l’aspetto motorio, che deve essere quello preso per primo in considerazione all’inizio dell’attività di un bambino.

Ovviamente per tutti i tipi di lavori, sia tecnici che motori ci sono delle fasce sensibili che devono essere prese in considerazione per formulare i diversi “lavori” che vengono svolti durante le sedute di allenamento.

Nei prossimi articoli si parlerà in maniera minuziosa dei più svariati argomenti che riguardano una scuola calcio, senza tralasciare nulla al caso considerando che per la ripresa del nostro movimento calcistico bisognerà ripartire proprio dalla base del calcio che viene rappresentato dalla scuola calcio.

Per terminare ricordiamo che essendo una scuola la “scuola di calcio” deve essere aperta a tutti, perché come del resto bisognerebbe insegnare, tutti i bimbi hanno stessi diritti e devono avere la possibilità tutti di giocare e di divertirsi come è giusto che sia alla loro età.

Commenti

Popular Posts