Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

ALLENAMENTO: POSSESSO PALLA CATEGORIA PULCINI

Il calcio cos'è? e quali sono gli obiettivi? Il mister oggi ci propone queste due diverse domande, dando ad entrambe una sola risposta. Possiamo soffermarci quanto vogliamo sugli esercizi analitici, sull'insegnare gli elementi tecnici; ma se a questi non ci uniamo la parte situazionale, la componente spazio temporale probabilmente tutto sarà inutile. Questo perchè, il calcio alla fin dei conti è la partita. L'obiettivo è quello di comportarci nella migliore maniera possibile durante le diverse fasi di gioco durante il match. Per questo l'esercizio che ci propone oggi il mister è un possesso palla, adibito alla categoria pulcini, quindi abbastanza semplificato nel quale il rapporto tra compagni di squadra e scambi continui di palla inizia ad essere importante.

In questo possesso palla avremo un due contro due ( possibilità anche di fare un tre contro tre) in un determinato spazio di campo racchiuso dai conetti. Su ogni lato troveremo una cosiddetta sponda, cioè un giocatore esterno che non può entrare in campo che fa però da sostegno ai giocatori della squadra che è in possesso palla. Cosi alla fine il possesso potrebbe essere un sei contro due per la squadra in possesso cosi da facilitare il tutto. Ovviamente le sponde con i giocatori in campo saranno scambiati continuamente cosi da poter far svolgere le diverse parti dell'esercizio a tutti. Per farlo diventare più divertente potremmo proporre una gara a punti, con i punti che si daranno per il totale di passaggi che una squadra riesce ad effettuare ( per esempio ogni dieci passaggi compiuti una squadra ottiene un punto). 

In questo modo, durante un allenamento con un'esercitazione del genere, andiamo ad allenare sicuramente molti elementi tecnici, ma soprattutto li andiamo ad allenare rapportandoli a quello che succede durante la gare. 
Qui sotto riportiamo una raffigurazione di quello che potremmo trovare inizialmente prima dell'inizio concreto dell'esercizio.

P.S. LA GRANDEZZA DEL QUADRATO DOVE SI SVOLGE L'ESERCITAZIONE VARIA E DIPENDE ANCHE DALLE CAPACITA' GENERALI DEL GRUPPO. PIU' DIVENTA PICCOLO IL QUADRATO PIU LA DIFFICOLTA' SARA GRANDE.


Commenti

Popular Posts