Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

ALLENAMENTO: SECONDA PALLA E CONCLUSIONE IN PORTA

L'allenamento odierno può essere proposto a un po tutte le categorie, la cosa importante è che i bambini o ragazzi non siano all'inizio della loro specifica attività sportiva. Molto volte ci troviamo di fronte a giocatori che non calciano velocemente in porta quando ne hanno la possibilità, ma si complicano sempre la "vita". Tante volte quando arriva la palla fuori area, bisogna essere veloce a controllarla, prepararsi e concludere in porta velocemente. Quest'esercizio servirà proprio a migliorare questa situazione di gioco.

In ogni caso questo allenamento ci fa migliorare lo stop volante, la preparazione al tiro, e la conclusione in porta da distanza notevole.

Abbiamo qui riportate la raffigurazione e tutti i dettagli dell'esercizio.


Questo tipo di allenamento inizia con il giocatore A che effettua un percorso motorio coordinativo con diverse varianti (diversi appoggi, diversi modi di corsa, diversi saltelli) tra gli ostacoli e si presenta a tre quarti di campo per andare a recuperare una cosiddetta seconda palla. Essendo un esercizio analitico, la palla gli arriverà da un lancio con le mani del portiere. Cosi il giocatore A stopperà palla e velocemente si preparerà per la conclusione in porta andando a calciare un tiro da fuori. Dopo di che recupererà palla la metterà nella postazione dei palloni e si riandrà a mettere in fila con l'esercizio che continuerà con il portiere che ogni volta darà palla al giocatore che deve sviluppare l'esercizio. E' giusto fare 4 stazioni con porte mobili per permettere a tutti i giocatori di effettuare tante volte l'esercizio ed eliminare i tempi morti. 2 istruttori in campo che controllano 2 stazioni a testa

Commenti

Popular Posts