Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

ALLENAMENTO: LA CONDUZIONE NEI PICCOLI AMICI

Dopo aver insegnato la conduzione ai piccoli campioncini, sicuramente avremo come arduo compito, quello di fargli capire l'importanza del mantenere la testa alta mentre si porta palla. Ovviamente inizialmente i bambini portano palla avendo la loro massima attenzione sulla palla e quindi avranno di certo lo sguardo verso il basso. Quindi noi dopo aver insegnato la base potremmo utilizzare l'esercizio qui proposto dal mister per spingere i ragazzi ad avere la testa alta e lo sguardo non sempre rivolto verso i propri piedi.

Come da raffigurazione avremo due bambini, uno di fronte all'altro. Il giocatore che porterà palla dovra arrivare fino all'altro giocatore mantenendo il dominio della palla. La difficoltà sarà quella però di "leggere" ad alta voce il numero che vedrà indicato dalle dita della mano del compagno che si troverà dall'altra parte. In questo modo ci sarà l'obbligo di avere la testa alto e di avere lo sguardo diretto di fronte a se verso il compagno che continuamente cambierà numero con le dita della mano. Quest'esercizio è stato proposto ad un gruppo di piccoli amici, che avevano già imparato la base della conduzione palla e si è riscoperto molto utile. All'inizio magari i ragazzi dovranno abituarsi e capirlo per bene, ma dopo qualche minuto lo effettueranno in maniera positiva e questo sarà molto utile per abituarli a portare la palla avendo lo sguardo verso l'alto e guardando avanti riuscendo cosi a capire i "pericoli" che si presenteranno davanti a se.

Per quanto riguardo l'esercizio in se per se poi il compagno dopo aver portato palla al suo amico tornerà di corsa al suo posto per garantire che l'esercizio si svolga ciclicamente. 
Si formeranno ovviamente diverse coppie con la presenza di due istruttori in campo per garantire l'attenzione verso tutti gli atleti.


Commenti

Popular Posts