ALLENAMENTO: PASSAGGIO, SMARCAMENTO CON ELEMENTI SPAZIO-TEMPORALI

Come primo lavoro della nuova settimana, il Mister ci propone un esercizio sul passaggio, sullo smarcamento e sulla posizione del proprio corpo per ricevere palla ed essere pronto alla prossima giocata. Tante volte i ragazzi non hanno la posizione giusta del proprio corpo, cosa fondamentale per ricevere palla e soprattutto per fare la nuova giocata. Ci soffermeremo quindi soprattutto su questi elementi, ma anche sul passaggio e la velocità di esecuzione in un esercizio comunque molto fluido. Quindi saremo anche molto presenti nel far essere attivi i ragazzi e cercare di far svolgere l'esercizio in maniera molto veloce e dinamica. Possiamo anche avere diverse varianti per far lavorare i ragazzi su diversi obiettivi e per non essere troppo monotoni durante tutta l'esercitazione. Per capire bene il tutto abbiamo di seguito la raffigurazione e la spiegazione dell'esercizio per chi voglia prendere spunto.



L'esercizio parte con il giocatore A che porta palla tra la porticina e poi da palla al giocatore B che nel frattempo ha fatto uno smarcamento proponendosi davanti ad uno dei due coni esterni. B mettendosi bene con il corpo farà uno stop orientato e cederà palla a C che nel frattempo si sarà proposto per ricevere palla. Il giocatore C orienterà palla verso il proprio conetto e ricomincierà l'esercizio in maniera ciclica. I giocatori seguono sempre la palla per la nuova posizione. Quindi A andrà a svolgere i compiti di B e B quelli di C e cosi via.

VARIANTI
Quando A da palla a B che si è smarcato dirà "uomo o solo". Se dirà solo l'esercizio verrà svolto nello stesso modo di prima. Se dirà uomo il giocatore B andrà incontro alla palla stopperà la stessa e servirà il prossimo giocatore della fila di A che nel frattempo si sarà proposto mentre il giocatore A avrà preso la posizione di B e cosi via.
Inoltre l'esercizio lo possiamo svolgere anche con palla aerea quando deve avvenire il passaggio.
Possiamo fare tre stazioni con la presenza di due istruttori cosi da far svolgere più volte possibili l'esercizio ai ragazzi.

Commenti

Popular Posts