Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

REAL MADRID-JUVENTUS: DISAMINA TATTICA AZIONE DEL RIGORE PER IL REAL

Nei giorni seguenti l'uscita della Vecchia Signora dalla competizione iridata più importante d'Europa si è parlato tanto del rigore o non rigore concesso al Real Madrid e di tutte quelle "chiacchiere" che sono state fatta nel dopo gara del Bernabeu. Noi con la nostra professionalità lasciamo agli altri queste discussioni e ci incentriamo su cose più importanti. La Juve ha fatto una grandissima partita, e in match come questi, soprattutto nel doppio confronto, nei 180 minuti devi concedere poco e nulla; quel poco e nulla che la Juve aveva concesso nei 90 minuti del Bernabeu sono stati inutili visti i gravi errori che si sono avuti negli ultimi 30 secondi. Proprio cosi perchè probabilmente negli ultimi 30 secondi la Juve ha fatto più errori difensivi che nei restanti minuti di tutta la gara in terra spagnola. Allora andiamo ad esaminare l'azione che ha spento i sogni di gloria di Buffon e company.
Guardando l'immagine sottostante già siamo al momento in cui Kroos mette palla in profondità su Ronaldo; ma partiamo anche da un attimo prima. Quando il Madrid attacca sulla destra difensiva della vecchia signora Benatia fa un grave errore. Esce rimanendo scoperta la zona centrale. Sul giro palla la sfera arriva a Kross e qui ci sono altri due gravi errori. Matuidi si schiaccia sulla linea difensiva perdendo il suo uomo di riferimento cioè Kovacic subentrato a Modric. Sbagliando si, poichè già Khedira si era abbassato al fianco di Chiellini. A questo punto altro errore con Chiellini che vorrebbe egli stesso uscire su Kovacic cercando di anticiparlo se Kross avrebbe verticalizzato in questo modo. Invece il genio tedesco mette palla alta su Ronaldo che nel frattempo era preso da Alex Sandro che ovviamente non ero salito in tempo per far rimanere in fuorigioco CR7. A questo punto sulla sponda di Ronaldo con Chiellini e Benatia tirati fuori in maniera negativa si trovava solo Lucas V.  a tu per tu con Buffon. A questo punto c'è un altro errore di Benatia che non si trova in posizione, errore però conseguenziale al primo cioè l'uscita sulla parte destra della difesa. Purtroppo come abbiamo ben potuto spiegare ci sono diversi errori individuali che portano al risultato di errori di reparto che in sfide Europee purtroppo si pagano e a cui difficilmente si può far rimedio. In ogni caso tantissimi complimenti alle nostre italiane, e noi ci soffermiamo sempre sugli aspetti tecnico-tattici, lasciando agli altri le discussioni da bar, per cercare al meglio di capire dove sono gli errori e spiegarli ai nostri appassionati. Certo con il senno del poi è molto facile parlare ma sicuramente il tecnico juventino non sarà contento e l'avrà fatto vedere e notare ai proprio beniamini. Non è facile purtroppo in partite come queste essere sempre perfetti, ma la perfezione deve essere cercate e bisogna trovarla per poter vincere competizioni del genere.




Commenti

Popular Posts