Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

ALLENAMENTO: DINAMICHE OFFENSIVE, DALLO SCARICO ALL'UNO-DUE, PASSANDO PER L'UNO CONTRO UNO


Nell'esercitazione odierna proposta dal nostro Mister abbiamo diverse dinamiche offensive. Esercitazione provata con categorie di base della scuola calcio, ha portato tanti miglioramenti e soprattutto più idee di gioco nei nostri ragazzi. Secondo l'ideologia del mister è giusto insegnare ai ragazzi, in questo caso agli attaccanti la protezione della palla usando il corpo e lo scarico della palla ai propri compagni. Oltre a questo giusto far percepire che dopo l'appoggio bisogna rimettersi nella condizione di fare uno scambio propositivo con il compagno per cercare di mandarlo in porta. Nello stesso momento alleniamo anche i ragazzi che stanno facendo un azione offensiva abituandoli a diverse modalità per attaccare la porta. Sicuramente l'uno contro uno può essere una scelta, ma anche appoggiarsi al compagno per servirsi di lui può essere una situazione positiva. Nello stesso momento alleniamo i difensori, sia nell'uno contro uno che nel difendere la profondità e quindi le proprie spalle durante lo scambio dei due giocatori offensivi. Ovviamente si allenano anche gli elementi tecnici che sono come sempre la componente principale soprattutto nei ragazzini. Abbiamo, per far capire al meglio tutto, la raffigurazione dell'esercizio e la spiegazione minuziosa di tutto. Ringraziamo come sempre il nostro mister per i tanti lavori messi a disposizione.



L'esercizio parte con l'allenatore che trasmette palla al giocatore A (attaccante).
Questo viene incontro e pressato attivamente dal difensore giallo scarica palla o al giocatore C o al giocatore B. Cosi il difensore attaccherà chi riceverà palla e qui il giocatore invece che ha ricevuto palla deciderà se fare un uno contro uno col difensore cercando di saltarlo ed andando a calciare in porta oppure cercherà uno uno-due con l'attaccante che nel frattempo si sarà smarcato e messo bene con il corpo per poter scambiare palla. Dopo lo scambio il giocatore che chiude il triangolo va a calciare in porta. L'istruttore può trasmettere palla all'attaccante o con palla rasoterra o con palla aerea.Nel caso di palla aerea l'attaccante prima di scaricare palla dovrà stopparla e proteggerla dall'attacco del difensore. Possiamo fare due postazioni nelle due metà campo e possiamo scambiare le posizione dei giocatori per fargli fare le diverse parti dell'esercizio a tutti i giocatori. C'è ovviamente l'obbligo della presenza di due istruttori.

Commenti

Popular Posts