Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

LA SCUOLA CALCIO: LA QUALITA' DEL LAVORO




Tante volte quando si pensa alla scuola calcio, si pensa alle squadrette da cui è formata, e si da il maggior pensiero positivo a quelle scuole calcio che con i loro bambini riescono a vincere le partite. Ma purtroppo o fortunatamente non è assolutamente cosi. Partiamo da lontano, il primo obiettivo della scuola calcio è quello di formare dei piccoli giocatori e non delle squadre. Ovviamente non è che se le proprie squadrette partecipano a tornei e campionati e vincono le partite, bisogna essere tristi, ma bisogna capire che non è quello l'obiettivo principale e non bisogna andare a cercare la vittoria a tutti i costi, con metodologie non consone. La qualità di una scuola calcio poi è data sicuramente dall'organizzazione, ma come primo elemento coloro che partecipano a queste società devono essere persone qualificate, che con amore,passione e determinazione fanno il proprio lavoro. La qualità bisogna  metterla a disposizione dei propri allievi e messa in campo in ogni secondo dell'attività. C'è bisogno di tante qualità, e non soltanto tecniche, ma soprattutto morali poichè non dobbiamo mai dimenticarci di avere a che fare con bambini, per lo più tutti diversi tra loro e tutti con bisogni diversi. E' fuori dubbio poi che c'è bisogno di una certa qualità in campo con una programmazione costante degli allenamenti. Parlando e andando nella peculiarità del lavoro di campo, bisogna sempre ricordarsi che ogni categoria ha bisogno di allenamenti specifici, ogni bambino a seconda delle sue qualità ha bisogno di attenzioni diverse. Tanta volte queste cose vengono dimenticate ed è questa la causa della poca qualità che si ritrova per i centri sportivi. Nella programmazione e nella preparazione poi degli allenamenti, la varietà dei lavori deve essere messa sempre al centro dell'attenzione. Anche se tante volte gli obiettivi possono essere gli stessi, la varietà negli esercizi cambiando sempre modalità e particolarità avrà sicuramente successo tra i bambini ai quali non subentrerà mai la noia. La scuola calcio tante volte poi non viene presa in considerazione come dovrebbe, e gli viene dato poco peso e tante volte non si capisce che questa come dice il suo nome deve essere prima una scuola. Il rispetto, l'educazione e tutto quello che ne deriva deve essere il primo obiettivo e coloro che lavorano all' interno devono essere i primi a prendere queste situazioni come determinanti. Tanta volte invece tutto questo viene dimenticato, e la scuole calcio diventano dei luoghi dove viene ricercata la vittoria delle proprie squadre a tutti i costi dimenticando tutto il resto che dovrebbe essere la prerogativa principale. Detto questo è semplice capire che la qualità di una scuola calcio non è il risultato solo di vittorie sportive, poichè non essendo una società professionistica e non stando qui a parlare di formazioni e categorie professionistiche il risultato troverà il tempo dovuto. La qualità di una scuola calcio è il risultato della qualità dei propri istruttori, della propria organizzazione interna, dal centro nel quale viene svolta l'attività e in tutto quello che viene proposto come attività interna ed esterna che può provocare solo benefici ai propri iscritti. La qualità poi viene sottolineata dal benessere psicofisico dei propri ragazzi, sia nel presente ma anche nel futuro, cosa fondamentale e per la quale la società deve lavorare. Inutile avere squadre forti, vincere sempre di più dando sempre più pressione ai piccoli campioncini, facendogli magari credere che un giorno quale sogno si avvererà e poi farli trovare dopo anni con un idea molto negativa di questo magnifico sport. I sogni devono essere sempre cullati e alimentati, ma c'è sempre bisogno del realismo e soprattutto di vivere tutto con la massima serenità pensando solo al divertimento e a lavorare nel migliore dei modi con addetti ai lavori che possono solo portare benefici. Ovviamente al fine di tutto il consiglio va ai genitori, di mettere i propri figli nelle mani migliori, considerando sempre la scuola calcio come una cosa importante, soprattutto nella crescita dei propri bambini, crescita psicofisica ancora più importante nelle generazioni attuali. Prendere sempre in considerazione le società e cercare di capire come lavorano è una cosa fondamentale, cercando sempre di scegliere la qualità del lavoro e non il "vendere" sogni che potrebbe solo portare tristezza e delusione ai tanti ragazzi. Noi che amiamo la scuola calcio decideremo sempre di lavorare in un certo modo, per i ragazzi che sono il sole di questo mondo, e che saranno il nostro futuro, perchè non dimentichiamoci mai che un obiettivo della scuola calcio, e la formazione della persona prima di tutto il resto, cosa che molte società purtroppo dimenticano. 

Commenti

Popular Posts