Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

CIAO SARRI, BENVENUTO ANCELOTTI


Dopo una stagione straordinaria padron De Laurentiis ha deciso di cambiare. e senza peli sulla lingua come è abituato a fare ha dato il benservito a Sarri facendo il primo grandissimo colpo di mercato, chiamando sulla panchina del Napoli un allenatore straordinario e vincente come Carletto Ancelotti. Chi negli anni ha criticato il presidente probabilmente qualche volta aveva ragione, poichè davvero in un paio di occasioni bastava poco per raggiungere lo scudetto e con qualche sforzo economico forse ora stavamo parlando di altro. Ma nonostante ciò non dimentichiamoci mai da dove è partito il Napoli solo 14 anni fa e dove è ora, li a giocarsela con le più forti squadre europee. Ma ora con l'avvento di Ancelotti come cambierà il Napoli e come giocherà la squadra azzurra con il nuovo tecnico. Si pensa sia davvero difficile arrivare alla qualità di gioco del maestro Sarri, ma probabilmente il cambio di rotta è stato voluto per giocare anche un calcio meno divertente, ma cercare di arrivare a conquistare quello scudetto tanto atteso che manca da Napoli dai tempi del Pibe de Oro. Dove potrebbe migliorare la squadra azzurra, e quali sono gli obiettivi di mercato per cercare di colmare il gap con la Juventus. Sicuramente bisognerà cercare di trattenere alcuni big su cui puntare, partendo sicuramente da Lorenzo Insigne capitan futuro e Kalidou Koulibaly che sta dimostrando di essere probabilmente uno dei 5 difensori centrali più forti del mondo. Un altra grana è sicuramente legata al portiere, ruolo fondamentale, dove il Napoli sta puntando diversi nomi tra i quali i più gettonati solo quelli di Areolà e di Meret sul quale il Napoli potrebbe puntare anche per il futuro. Certamente bisognerà partire da questo ruolo e fare un acquisto importante poichè il portiere può dare tanti punti in un annata e questo diviene di importanza rilevante. Poi ci sono altre grane da sciogliere come quelle della cessione di Callejon e Jorginho nonchè di Hamsik che sembra sempre più vicino all'approdo in Cina. Sicuramente per il gioco di Ancelotti non bisognerà prendere un vice Callejon ma un giocatore con caratteristiche diverse. Si parla di Suso e di Chiesa due giocatori che davvero potrebbero fare le fortune del club azzurro. Per quanto riguarda la zona offensiva un gran colpo già è stato fatto, infatti Verdi potrebbe essere davvero una pedina importante. In zona mediana con le probabili partenze di Hamsik e Jorginho bisognerà intervenire sul mercato e fare qualche colpo importante vista anche la disponibilità economiche che potrebbero arrivare da queste cessioni. Fabian Ruiz potrebbe essere un grandissimo colpo e far salire ancor di più di qualità la formazione partenopea anche se bisognerà farne un altro colpo di livello in mediana per poter giocare su più fronte. Probabilmente nonostante l'ottima stagione dove potrebbe migliorare il Napoli e sulle fasce difensive e anche li qualche giocatori di livello, soprattutto più offensivo potrebbe far comodo. Quello che è sicuro è che al tavolo il buon Carletto avrà dato le sue direttive e sicuramente De Leurentiis lo accontenterà poichè un allenatore vincente come Ancelotti punta sempre e comunque a vincere e èer fare questo c'è bisogno di una rosa all'altezza.
Il resto ce lo dirà il mercato e per sapere se la scelta è stata giusta bisognerà aspettare diversi mesi, nel frattempo facciamo un grande in bocca al lupo al Napoli che merità tutto il bene possibile anche per ciò che ha dimostrato in questi ultimi anni e per il calcio espresso sempre e comunque.


Commenti

Popular Posts