Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

UN PAZZO...MONDIALE!




Probabilmente un Mondiale cosi non si è mai visto, forse un Mondiale cosi non lo rivedremo più o chissà forse qualcosa sta cambiando per davvero. Il calcio sembra ormai aver raggiunto tutti gli angoli meno esplorati della terra, e sembra davvero che ormai tutti lo stiano studiando e che ormai tutte le nazionali quando scendono in campo sappiano cosa fare, come mettere in difficoltà qualsiasi avversario e quindi giocarsela in ogni partita. Tranne il Panama che è sembrata davvero la cenerentola di questa prima parte della competizione iridata tutte le altre squadre, dalla più prestigiosa all'ultima hanno dato filo da torcere a tutti e si sono viste davvero delle partite strepitose. Ma un Mondiale cosi non si era mai visto soprattutto per tutte le belle Regine uscite già sia nei gironi che negli ottavi di finale che si completeranno nei prossimi due giorni. A casa soprattutto anche i giocatori più forti del Mondo con Ronaldo e Messi che hanno salutato la Russia davvero anticipatamente. Anche la squadra campione del mondo in carica, la Germania non è riuscita a confermare il pronostico salutando tutti addirittura nei gironi. Ma questo deve avere una motivazione...ci deve essere una spiegazione a tutto questo. Bè ormai tutte le squadre davvero si presentano in campo per combattere con orgoglio e quasi tutte sono pronte sia dal punto di vista fisico che tecnico, e anche tattico, cosa che mancava fino a qualche anno fà. Poi anche i diversi tecnici, soprattutto i più esperti si sono lasciati affascinare da diverse nazionali che si trovano in qualsiasi latitudine e quindi hanno portato davvero un bagaglio importante e i risultati si sono visti. Ma veniamo agli ottavi di finale, dove ci sono state le eliminate più importanti con una sorpresa assoluta, l'eliminazione della Spagna causata dalla Russia padrona di casa. Avvenuta si ai rigori ma la squadra Russa ha davvero tenuto il campo con un organizzazione e una volontà assoluta che alla fine li ha premiati con il passaggio del turno. Spagna che non nella migliore giornata non è riuscita a tessera la solita tela che porta gli avversari allo svenimento e che gli consente ogni volta di portare a casa la vittoria. Nei due big match assoluti dei quarti, grandissime vittorie di Francia e Uruguay contro le squadre che possono vantare i migliori giocatori del mondo, il Portogallo di Ronaldo e l'Argentina di Messi. Qui non parliamo di proprie e vere sorprese viste le qualità dell'Uruguay e della Francia del fenomeno Mbappè. Continuano il passo anche la Croazia e il Belgio spaventati dal Giappone e dalla Danimarca autori di un Mondiale straordinario. Aspettando gli altri ottavi che vedranno l'altro big match tra Inghilterra e Colombia possiamo dire che questo è un Mondiale davvero straordinario e diverso dagli altri che sembravano segnati per tanti versi sin dall'inizio. Tanti i giocatori che si sono messi in mostra, come Golovin e Dzyuba della Russia e tante le conferme di giocatori straordinari come Modric, Lukaku, Mbappè, Cavani, Suarez, Neymar che hanno concesso davvero uno spettacolo fuori dalla norma. Ma i complimenti davvero vanno a quella formazioni di medio livello che ci hanno fatto vivere e ci stanno facendo vivere delle partite straordinarie e che ci stanno facendo emozionare anche senza la nostra di Nazionale. Diverse anche le partite finite ai rigori a testimonianza di tutto quello che è stato detto. Ora non ci resta che aspettare gli altri ottavi, vedere gli accoppiamenti dei quarti e continuare a vedere questa spettacolare manifestazione che sta rispettando e andando oltre rispetto tutte le aspettative. Ovviamente viva lo spettacolo e che vinca il Migliore e un grosso in bocca al lupo a tutte le nazionali ancora in gioco.

Commenti

Popular Posts