Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

IL "CALCIOMERCATO" DELLE SCUOLE CALCIO


Oggi la "rubrica" del Mister ci porta testimonianza di una delle cose forse più brutte e negative della scuola calcio: Il "calciomercato delle Scuole Calcio"
A questa affermazione forse molti si penseranno che anche nelle scuole calcio esiste la possibilità di "scambiarsi" bambini o addirittura acquistarli e venderli. Ma ovviamente non è assolutamente cosi. O meglio questa cosa non dovrebbe, e diciamo che non esiste, ma i più furbetti hanno trovato alcuni escamotage per cercare comunque di "rubare" e far accasare nelle proprie scuole calcio bambini e ragazzi iscritti presso altre strutture. Il tutto inizia nel mese di Aprile-Maggio quando alcuni presidenti e responsabili contattano alcuni pseudo-istruttori di altre scuole calcio, promettendogli la luna cercando di accaparrarsi le "prestazioni" di questi Mister con l'idea di accaparrarsi i bambini che quest'ultimi allenano presso altre scuole calcio. Il più delle volte questo tentativo va a buon fine e cosi i primi colpi di calciomercato arrivano prima della fine dell'anno calcistico.
Quando poi si entra nel cuore delle "trattative" nei mesi di Giugno, Luglio ed Agosto e qui che allora si da il meglio e partono le telefonate a genitori con promesse incredibili per i figli. In questo momento l'acquisto che si cerca di fare non è più di quantità come succede quando vengono contattati gli istruttori, ma qui si punta alla qualità cercando di prendere il "fuoriclasse" di turno promettendogli un giorno di stare chissà in quale squadra di serie A.
Purtroppo data l'ignoranza che c'è su queste cose, i genitori il più delle volte ci cascano facendo il male dei loro figli, in primis perchè li avranno divisi dai propri compagni, e in seconda battuta perchè le promesse mettono solo tanta tensione ed aspettative ai ragazzi che in questo modo non vivranno bene quello che deve essere come prima cosa un divertimento.
Purtroppo queste cose che abbiamo narrato succedono realmente, e invece di pensare a programmare e lavorare bene, si usano questi metodi per fare quantità e per ottenere buoni giocatorini per vincere delle partite tra bambini e credersi di essere i più forti usando delle povere creature che dovrebbero solo divertirsi e pensare a giocare con una semplice palla.
Sperando che qualcosa possa cambiare, ci auguriamo davvero di non assistere a queste cose, che probabilmente sono le cose più brutte che si possano vedere nelle scuole calcio, soprattutto perchè si sta giocando sulla pelle di bambini, che dovrebbero essere solo educati, istruiti calcisticamente e a livello comportamentale e che dovrebbero solo sorridere e giocare senza alcun tipo di pressione.

Commenti

Popular Posts