Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

SERIE A: LEO STULAC


Quando scendono in campo squadre dal valore assoluto, come Juve,Napoli,Roma,Inter,Milan ecc...è difficile notare giocatori di altre  squadre che ti possano incuriosire e soprattutto che si facciano notare e seguire per una partita, per poi farsi amare per il loro modo di giocare. Durante Parma Juventus però un giocatore del tutto sconosciuto, o meglio non conosciuto da semplici e medi spettatori, è salito alla ribalta facendosi notare. per semplicità di gioco, intelligenza tattica, ottima tecnica e per essere la mente della squadra gialloblu. Lui è Leo Stulac , centrocampista metromono sloveno classe 1994 che dopo aver incantato con il Venezia di Pippo Inzaghi in serie B è arrivato in Romagna dove la squadra Parmense è riuscita senza non poche contendenti ad accaparrarsi le prestazione del regista sloveno. Nel centrocampo a 3 di D'aversa lui è davvero l'uomo in più ed è colui che gestisce qualsiasi palla dando un'ottima organizzazione e proponendo tanto gioco per la propria squadra. Scoperto da Perinetti che lo andò a prendere fino in Slovenia il giocatore classe '94 ha come caratteristiche principali una grande visione di gioco, ottime verticalizzazioni e soprattutto, come si è potuto vedere anche nella partita con la Juve una grandissima conclusione in porta da tutte le distanze e un modo di calciare davvero particolare. Anche difensivamente è migliorato molto e sicuramente sotto la guida di un ex centrocampista come d'Aversa in Italia potrà migliorare tanto e diventare nei prossimi anni un grandissimo regista da poter far gola anche alle grandi squadre. Sicuramente sarà un giocatore da seguire e sicuramente sarà un gran piacere farlo notando il bel gioco che produce. Questo per'altro ci fa anche capire e notare quanti giocatori anche delle serie minori hanno le capacità per arrivare in serie a e far notare le proprie potenzialità. Detto questo quindi facciamo un grande plauso a Perinetti per averlo scovato in Slovenia e facciamo un grande in bocca al lupo al giocatore e che il nostro pensiero gli possa portare fortuna per farlo crescere sempre di più e di farlo diventare un giocatore di livello assoluto.

Commenti

Popular Posts