Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

ALLENAMENTO: ESERCITAZIONE MOTORIO-SITUAZIONALE - DALL'1 VS 1 AL 2 VS 2

Come ben sappiamo, il nostro mister è molto legato al concetto di giocatore pensante e ad esercitazioni situazionali che con varianti partono da una circostanza per poi allenare diverse momenti di gioco che possono capitare in partita. Quest'oggi abbiamo un'esercitazione motorio-situazionale che parte dall'1 vs 1 che arriva fino al 2 vs 2.


Come vediamo dalla raffigurazione (ovviamente l'esercitazione verrà svolta su entrambi i lati) abbiamo tre stazione da dove partiranno in contemporanea tre diversi giocatori che svolgeranno diversi ruoli nella situazione di gioco. Il giocatore A partirà con palla al piede per effettuare lo slalom e verticalizzare per il giocatore B che nel frattempo avrà svolto il motorio. B appena riceverà palla, scaricherà questa ancora per A facendo attenzione a colpirla con il piede destro con l'arto inferiore sinistro in protezione da un possibile difensore. Nel frattempo sarà partito anche C che dopo il motorio andrà a posizionarsi in zona difensiva per difendere la porta nell'1 vs 1 con A. Come abbiamo già detto e vediamo anche dalla raffigurazione le varianti porteranno l'esercitazione prima nella soluzione del 2 contro 1 , con A e B che giocheranno contro C ed in questo caso con B che riceverà palla in maniera diversa con una postura per puntare la porta, fino ad arrivare al 2 contro 2 dove avremo la partenza di due giocatori C insieme che difenderanno la porta contro i giocatori A e B.
Abbiamo ora di seguito la raffigurazione dell'esercitazione per capire ancora meglio come gestirla. Ringraziamo come sempre il nostro Mister ed arrivederci al prossimo articolo 

Commenti

Popular Posts