Passa ai contenuti principali

In primo piano

ALLENAMENTO: ESERCIZIO SUL DOMINIO PER I PICCOLI - L'ASPETTO LUDICO IN PRIMO PIANO

Quando si "lavora" con i più piccini, su qualsiasi obiettivo si stia lavorando, la cosa più importante è lavorare sempre facendoli divertire. Oggi proponiamo un'attivazione, ludico motoria, con obiettivo tecnico della conduzione. Come vediamo dalla raffigurazione, grazie a dei coni formiamo un quadrato. Di medie dimensione, dove all'interno faremo condurre palla ai piccoli campioncini. Al fischio del mister, gli allievi usciranno dal quadrato passando nei canaletti fatti con le aste, dovendo andare nelle tane. In questo caso, nella raffigurazione ci sono 5 allievi, e quindi quattro tane, in modo che l'esercizio si può fare anche sotto forma di gara. Ovviamente a seconda del numero dei bimbi metteremo più o meno tane o faremo due stazioni identiche. Ovviamente quest'esercizio, può avere molte varianti, che lasciamo alla fantasia degli istruttori, sia dal punto di vista tecnico che motorio. Inserendo la gara ovviamente ci sarà l'aspetto ludico, che i picco…

ALLENAMENTO: LAVORI NEL QUADRATO, DAL 3 VS 1 AL 4 VS 2

Quest'oggi il nostro mister ci presenta un lavoro svolto come esercitazione per stimolare gli appoggi e con la seconda variante, la comunicazione fra giocatori e la verticalizzazione tra due avversari per cercare un uomo che si è proposto grazie ad un buon smarcamento.
Come vediamo dalla raffigurazione, inizialmente ci si presenta in un quadrato con 3 giocatori sui lati ed uno al centro. I giocatori sui lati, in un determinato tempo dovranno passarsi palla e cercare di non farsela mai intercettare dal compagno "avversario". Ogni lasso di tempo ci sarà un giocatore che farà il centrale come giocatore che deve recuperare palla. 
Nella seconda variante, ogni quadrato avrà 6 giocatori, 4 sui lati del quadrato e due centralmente. I giocatori sui lati dovranno scambiarsi palla, tra di loro cercando anche qualche passaggio tra i due giocatori difendenti per cercare la verticalizzazione. Per stimolare ciò, mettiamo dei punteggi. Con sei passaggi consecutivi senza essere intercettati si otterrà un punto, mentre un passaggio tra i due " avversari" darà anch'esso, ma da solo un punto. Cosi stimoliamo quando c'è possibilità la verticalizzazione, e stimoliamo anche la parte difensiva con i due giocatori difendenti che faranno attenzione a non subire una verticalizzazione e subire una palla nello spazio fra di loro. Ovviamente a coppie i giocatori in un determinato tempo si interscambieranno nella zona centrale. Di seguito abbiamo la raffigurazione dell'esercizio per capire ancora meglio il tutto.


Commenti

Popular Posts